Skip to content

Amatucci Assicurazioni

Quando hai i fondi pensione aperti

polizza vita fondi pensione aperti e chiusiSe si decide di accedere a un fondo pensione è necessario chiarire quali sono le principali differenze tra fondi pensione aperti e fondi pensione chiusi.
I fondi pensione aperti sono una tra le più comuni tipologie di previdenza complementare: questo genere di polizza assicurativa, stipulabile in forma individuale o collettiva, consente di ottenere una pensione integrativa di quella erogata dall'INPS o dalle casse previdenziali professionali, al momento della fine della vita lavorativa, grazie alla cessione di una parte del proprio stipendio che viene versato alla compagnia assicurativa e che, alla scadenza del contratto stesso, sarà erogato sotto forma di rendita periodica (generalmente mensile) aumentato del rendimento prodotto.
Le maggiori compagnie assicurative tendono a garantire questo tipo di investimenti accumulando i premi raccolti per i fondi pensione in una gestione separata da tutte le altre attività della compagnia.
Tali fondi si definiscono aperti perché costituiscono una forma di previdenza complementare aperta a ogni tipologia di lavoratore indipendentemente dalla categoria professionale di appartenenza e dalla possibilità che a quello stesso lavoratore possa accedere anche a un fondo chiuso.
La polizza vita ottenibile attraverso l'accesso a un fondo aperto consente di godere di consistenti vantaggi fiscali che rendono questo tipo di investimento particolarmente indicato per gli abitanti di grandi città come Roma che, oltre ad accantonare una forma di reddito integrativo per l'ultima parte della vita, riescono a usufruire di una deduzione fiscale fino a un massimo di 5.164,57 euro all'anno.
Al di là dei vantaggi fiscali occorre tener presente anche gli aspetti relativi alla tassazione dei rendimenti per i quali si applica il medesimo regime fiscale previsto per le rendite finanziarie.
Ultimo aspetto da tenere in considerazione è la differenza tra PAC (Piano di Accumulo di Capitale) e PIC (Piano in contanti). Il primo si realizza mediante il versamento regolare di un premio assicurativo, alla compagnia, per tutto il periodo lavorativo: tale investimento pur producendo rendimenti maggiori può essere soggetto a delle commissioni di ingresso più elevate rispetto a quelle previste per i PIC dove il versamento del premio avviene spesso in un'unica soluzione, per questo occorre verificare con attenzione questo aspetto consultando con cura le condizioni generali di assicurazione e, se necessario, richiedendo l'assistenza dell'assicuratore o del broker.

La polizza vita con i fondi pensione chiusi

I fondi pensione chiusi sono una particolare tipologia di previdenza complementare riservata a particolari categorie di lavoratori: tali fondi, infatti, nascono da accordi collettivi tra le associazioni di categoria dei lavoratori e le associazioni datoriali e consentono di accedere a una particolare tipologia di polizza vita, strutturata sulle specifiche esigenze previdenziali di una determinata categoria contrattuale di lavoratori.
Tali fondi possono essere costituiti e riservati non solo a una determinata categoria contrattuale ma anche ai lavoratori di una sola impresa o di un gruppo di imprese radicate sullo stesso territorio, dove gli organi di amministrazione e controllo vengono gestiti per il 50% dai datori di lavoro e per il restante 50% dai rappresentanti dei lavoratori.
La Covip (Commissione di vigilanza per i fondi pensione) disciplina i fondi pensione chiusi, detti anche fondi negoziali e ne monitora il buon andamento. La creazione di tali fondi è il risultato di accordi e della contrattazione dei sindacati e delle associazioni di categoria, oppure il frutto di esigenze e situazioni di uno specifico territorio (come, ad esempio, una regione o una provincia) caratterizzato da situazioni economiche e scenari industriali specifici.
Anche se si tratta di strumenti riservati a singole categorie di lavoratori l'adesione a un fondo pensione chiuso rimane comunque una scelta libera e volontaria del lavoratore.

Altre tipologie di fondi pensione

Accanto ai Fondi pensione aperti e chiusi, chi intende stipulare una polizza vita per ottenere una pensione integrativa ha comunque la possibilità di accedere anche ad altre tipologie di prodotti, ovvero i piani individuali pensionistici (PIP), assimilabili a una assicurazione caso vita.
Ultimo scenario che si può configurare, riguardo alle rendite pensionistiche integrative è quello delle forme pensionistiche preesistenti, ovvero dei fondi pensione che erano già in essere prima del 2000 ovvero prima dell'entrata in vigore della legislazione che ha ridefinito le regole relative ai fondi pensione.